LE GUAINE BITUMINOSE, DA RIFIUTO A RISORSA.

PERCHE’ RECUPERARE LA GUAINA?
Crediamo nell’economia circolare: la guaina bituminosa entra in impianto come rifiuto e, una volta sottoposta a specifici trattamenti meccanici, viene reintrodotta nel circuito delle materie prime per la produzione conglomerato bituminoso.

QUALI GUAINE POSSO RECUPERARE?
Tutte le guaine non pericolose sono potenzialmente recuperabili, fanno eccezione quelle accoppiate con materiali differenti dalla guaina stessa, come ad esempio polistirolo, lana di roccia o tessuto non tessuto.

QUALI ATTIVITA’ POSSONO GENERARLE?
Il rifiuto costituito da guina può provenire dall’industria della guaina bituminosa, da cantieri edili o da centri di stoccaggio.
Per ognuno di questi, Edilpavimentazioni, avvalendosi del supporto tecnico di Nuova Ecologia Srl, ha implementato una procedura di accreditamento specifica.

QUALI VERIFICHE SONO NECESSARIE?
Tra le verifiche poste in essere per accertare preventivamente la possibilità del recupero presso la Edilpavimentazioni S.r.l. vi è la documentazione fotografica che viene chiesta al cliente. Successivamente viene chiesto di documentare la non pericolosità delle guaine mediante l’effettuazione di analisi chimiche nel caso non sia disponibile la scheda di sicurezza del prodotto originario.

COSA FARE PER COLLABORARE CON NOI?
Tutta la documentazione prodotta (disponibile sul sito https://nuovaecologia.com/guaine/) dovrà essere verificata dal personale tecnico di Nuova Ecologia S.r.l.. Al termine del processo di omologa potrà essere programmato il conferimento.

QUALI VERIFICHE SONO EFFETTUTAE IN IMPIANTO?
Edilpavimentazioni dispone di un laboratorio attrezzato per le verifiche qualitative e chimiche.
Tali prove vengono effettuate sui carichi in ingresso, preventivamente alla lavorazione del rifiuto, per assicurare gli standard qualitativi richiesti per la produzione del conglomerato bituminoso.

HO QUALCHE DUBBIO, CHI CONTATTO?
Sia per quanto riguarda gli aspetti commerciali e tecnici potrai contattare la Nuova Ecologia Srl, con la quale è possibile confrontarsi in qualsiasi fase dell’omologa, dalla richiesta iniziale di quotazione economica, alla programmazione dei carichi.

CONSULTA I DOCUMENTI QUI SOTTO

LA DOCUMENTAZIONE TECNICA
AUT Lavis n. 702 del 23/08/2022
AUT Levico n. 722 del 31/08/2022

e LE AUTORIZZAZIONI
Omologa – accreditamento
1. Dichiarazione di non pericolosità
2. Piano di campionamento
3.Verbale di campionamento
4. Dichiarazione tracciabilità lotto

OPPURE SCARICA L’INTERO ARCHIVIO

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Alberto 393 62 37 951 – Stefania 353 44 00 663